Home Progetto Archivio Scaffale Links Mappa

Villa Garibaldi - Le stanze dei fondatori

Riofreddo (Roma) - Museo delle Culture

Scaricare il libretto (PDF HD - 13 Mo)

Il Museo delle Culture di Riofreddo é nato dalla donazione, fatta dai discendenti di Sante Garibaldi al Comune, di una parte della casa fondata da Ricciotti e Costanza Garibaldi. Il Comune ne ha eseguito il restauro con fondi della Regione Lazio e dell'Unione Europea.
E stato costituito un museo demoetnoantropologico e storico che rispecchia tre importanti aspetti della civiltà riofreddana : l'epoca degli Equi, la civiltà contadina, e l'insediamento della famiglia di Ricciotti Garibaldi, figlio del Generale, dal 1888.
Un'altra parte dell'antica dimora é rimasta proprietà della famiglia di Sante Garibaldi.


Questa casa è stata edificata da Ricciotti Garibaldi, figlio dell'Eroe dei due Mondi, per se, la moglie Costanza Hopcraft ed i loro figli. Uno di loro, Sante Garibaldi, desiderava trovarvi pace dopo l'esilio dall'Italia durato dal 1925 al 1945, ma la morte avvenuta il 4 luglio 1946 in seguito alla deportazione nei campi di prigionia nazisti di Buchenwald e Dachau non lo permise.
In memoria ed onore del suo coraggio e delle sue sofferenze sempre condivisi dalla moglie Beatrice Borzatti, la figlia Annita, i nipoti Anna Beatrice, Francesco Sante e Clara hanno fatto dono al Comune di Riofreddo del loro parte di questa casa per restituirla alla vita restaurandola e dedicarla ad attività culturali legate al Risorgimento italiano, alla Resistenza, agli ideali di libertà e di pace.

Il restauro è stato eseguito a cura della Regione Lazio
Progettista e direttore dei lavori: Arch. Fabrizio Santini
Responsabile dei lavori: Geom. Fernando Marzolini


Riofreddo, 4 luglio 1996

Questa targa è stata apposta nella casa di Riofreddo dall'Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini nel giorno dell'inaugurazione della sede dell'Associazione, Sezione Sante Garibaldi di Riofreddo. L'iniziativa é stata curata dai soci Prof. Antonio e Wanda Tatti, della Sezione di Roma.


Ricciotti e Costanza Garibaldi si sono recati in villeggiatura a Riofreddo per la prima volta durante l'estate del 1888. Acquistato il terreno, la casa che hanno iniziato subito a costruire, non senza un progetto ambizioso, é diventato luogo di vita della famiglia per metà dell'anno. I miglioramenti apportati al terreno, l'irrigazione, hanno permesso di costruire una vera e propria piccola tenuta. La casa ha ospitato la raccolta dei ricordi di Ricciotti e dei suoi figli, mentre Costanza, assistita dalle figlie maggiori Rosa ed Italia, oltre a curare il grande edificio ed a renderlo ospitale, si é dedicata ad opere di assistenza alla popolazione. Anche Ricciotti s'interessò alla citadina : ne fu persino consigliere comunale.
Nelle stanze del Museo riservate alla memoria della famigila fondatrice, si rintraccia la storia della casa, luogo d'incontro per tutti i figli fino alla morte di Ricciotti nel 1924. Malgrado le travagliate vicende politiche di quegli anni, finché visse Costanza la casa di Riofreddo rimase il centro affettivo della famiglia dispersa nel mondo. Dopo la scomparsa di Costanza nel 1941, la casa conobbe un declino che sarebbe stato inesorabile se il Comune non fosse stato messo in grado di realizzare un progetto culturale di ampio respiro.

Le stanze dedicate alla famiglia fondatrice raccolgono i cimeli di Sante Garibaldi. Dodici pannelli narrano la storia di Ricciotti, Costanza, i loro figli e figlie, dei quali é disegnato l'albero genealogico. I pannelli sono stati ideati da Roberta Caselli ed Alberto Pisinicca, che hanno radunato l'iconografia, realizzato la cartografia, elaborato la ricerca relativa ai testi e prodotto il filmato che accompagna la visita delle stanze Garibaldi del museo. Altri soci dell'Associazione Nazionale e Veterani e Reduci Garibaldini, presediuta nella Sezione locale da Annita Garibaldi Jallet, si stanno dedicando alla ricostituzione della discendenza dei tre figli del Generale Garibaldi e di Anita, tra i quali Ricciotti, e participano alla costituzione di un centro di documentazione di cui un settore accoglierà il Fondo Sante Garibaldi.



Home
Progetto
Archivio
Scaffale
Links
Mappa

Sito a cura di Francesco Sante Garibaldi Scriveteci